Basilica di San Nicola (Bari)

La Basilica di San Nicola nel cuore della città vecchia di Bari, è uno dei più fulgidi esempi di architettura del romanico pugliese.

20px Per approfondire, vedi la voce Bari.

Coordinate: 41°07′49″N 16°52′13″E / 41.13026, 16.87028

Basilica di San Nicola di Bari
Basilica di San Nicola, esterno
Basilica di San Nicola, esterno
Città Bari
Regione Puglia
Stato Italia
Religione cattolica
Diocesi Arcidiocesi di Bari-Bitonto
Anno di consacrazione 1197
Architetto {{{Architetto}}}
Stile architettonico architettura romanica
Inizio della costruzione 1089
Completamento 1197
Sito web
Note {{{Note}}}

La Basilica di San Nicola nel cuore della città vecchia di Bari, è uno dei più fulgidi esempi di architettura del romanico pugliese.

Storia

In stile romanica fu costruita tra il 1089 e il 1197, durante la dominazione normanna.

La tradizione vuole che la Basilica sia stata eretta a seguito dell'arrivo a Bari di un gruppo di marinai baresi (partiti alla volta di Myra in Turchia) in possesso delle spoglie di San Nicola. La realizzazione della Chiesa è legata alla volontà di ospitare e custodire le reliquie del Santo (depositate in una abbazia benedettina il 9 maggio 1087) la cui venerazione riguarda anche la dimensione ortodossa.

Leggende narrano che in realtà la basilica fu costruita per celare il Sacro Graal, il calice dal quale Cristo bevve nel giorno dell'Ultima Cena con gli apostoli. A fondamento di questa leggenda Bari era il porto dal quale crociati e gente di ventura partiva per la terra santa, quindi era ritenuta una città ai margini dell'impero, ma nello stesso tempo pregna di sacralità.

Punto di dialogo ecumenico

San Nicola di Myra è uno dei Santi a cui i cristiani ortodossi, in special modo russi, riservano una devozione particolare.

La Cattedra del vescovo Elia

La Basilica ogni giovedì, giorno dedicato al culto del santo, rappresenta uno dei pochi punti frequentati contestualmente da appartenenti dalla Chiesa d' Occidente e dalla Chiesa d' Oriente. Con la caduta del blocco sovietico e la conseguente apertura dei paesi dell'est Europa sul fronte occidentale, la Basilica ha rappresentato e rappresenta tutt'ora, vivamente, uno dei punti più importanti del turismo legato ai pellegrinaggi religiosi.
Il suo essere meta privilegiata delle due Chiese segna l'incontro tra la cultura greco-ortodossa - che ha condizionato fortemente l'intera regione nel corso della sua storia - e quella cattolico-romana. A suggello dell'amorevole e fruttuoso scambio ecumenico le celebrazioni in rito ortodosso che ogni giorno dell'anno si tengono nella cripta della Basilica, accanto al simulacro del santo.

La basilica

La costruzione della Basilica, frutto di almeno tre fasi successive, presenta uno sviluppo planimetrico a croce latina commissa. Il corpo longitudinale è diviso in tre navate da dodici colonne di spoglio (sei per lato, con le prime quattro binate, cioè affiancate a coppie). Il ritmo della navata centrale, con copertura a capriate, è scandito da tre arconi trasversali. Mentre i primi due si impostano sulle prime quattro coppie di colonne binate, l'ultimo arcone è retto da due massicci pilastri compositi, posti quasi a metà della navata stessa.

Cattedra di Elia

Uno dei maggiori capolavori scultorei del romanico pugliese è conservato all'interno della basilica: si tratta di una cattedra episcopale realizzata al termine dell'XI secolo.

La cattedra è ubicata dietro al ciborio, al centro del presbiterio e del mosaico che la riveste. Caratterizzata da un'ornamentazione molto curata, operata in parte a niello, ha il sedile elegantemente traforato negli alti braccioli, sostenuto da espressive figure in altorilievo e a tuttotondo, i telamoni. Sul dorso ci sono due leonesse intente a sbranare due uomini.

Da un'iscrizione posta sul retro del sedile, che lega l'opera alla figura dell'abate Elia, arcivescovo di Bari e Canosa, si è fatto risalire il lavoro agli anni tra il 1098 e il 1105. Se tale datazione fosse accertata, la cattedra costituirebbe uno dei primi lavori del romanico pugliese. In realtà l'opera è da collocarsi più probabilmente nella prima metà del XII secolo per la vitalità e la maturità dei rilievi.

Il Tesoro

Il flusso secolare dei pellegrini ha permesso la costituzione di un tesoro, composto dai doni (spesso in materiali preziosi) che essi portavano in Basilica come segno di devozione per il santo che vi si venerava.

Nel 1987, in occasione del centenario della traslazione delle reliquie del Santo gli abitanti di Salemi, in pellegrinaggio, offrirono un olio profumato imbevuto in un cotone che fu assorbito totalmente quando venne toccato il marmo della tomba. L'ampolla, tutt'ora, viene custodita a Bari come segno della venerazione al Santo Patrono di Salemi.

Voci correlate

  • Abate Elia
  • II Concilio di Bari

Collegamenti esterni

  • architettura Portale Architettura
  • arte Portale Arte
  • Bari Portale Bari
  • cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo

Nicola (Bari), Basilica di San Bari Bari

en:Basilica di San Nicola es:Basílica de San Nicolás (Bari) hu:San Nicola nl:Basiliek van Sint-Nicolaas ru:Базилика Святого Николая

<a href='http://it.wikipedia.org/wiki/Basilica di San Nicola (Bari)' target='_blank' rel='nofollow' style='font-size: 90%'>Text of this article is based on Wikipedia article «Basilica di San Nicola (Bari)»</a>

Elencato nelle seguenti categorie:
Posta un commento
Consigli e suggerimenti
Organizzato da:
Stacey Hollander
17 september 2018
Place of power in Bari. Make sure you go down to the crypt to pay respect to St Nicolas. Russian Orthodox services take place on Tuesdays and Thursdays at 10:30 am.
The Telegraph
17 july 2012
A final, unexpected twist. Here lie the mortal remains of Saint Nicholas, stolen from Turkey in the 11th century by Barese merchantmen. It’s no Florence, but it’s got Father Christmas.
Viaggiareinpuglia.it
9 october 2013
The building has a basilica-style structure with three naves and a continual transcept ending in three apses of simple Benedictine design...
Olga ????????
12 january 2014
Для всех верующих - особенное место! Здесь хранятся мощи Св.Николая - самого почитаемого святого на Руси. Напротив базилики стоит скульптура, выполненная З.Церетели.
Екатерина Левшина
Святые мощи Николушки Чудотворца! Благодать! Описать эмоции невозможно! Приезжайте! Есть иконная лавка. Там говорят и по-русски. Можно рассчитываться картой.
Nikitos Shaman
3 march 2017
Ну что тут можно сказать? Там благодать, тем более во время литургии. Все православные, думаю, были бы счастливы побывать там.
Carica altri commenti
foursquare.com

Hotel nelle vicinanze

Vedi tutti gli hotel Vedi tutti
Grand Hotel Leon D'Oro

partenza $89

Oriente Hotel

partenza $0

Oriente Hotel

partenza $193

Hotel Victor

partenza $79

Zodiacus Residence

partenza $121

200 Rooms & Terrace

partenza $99

Luoghi consigliati in zona

Vedi tutti Vedi tutti
Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Castello Normanno-Svevo (Bari)

Il Castello Normanno-Svevo di Bari, edificio simbolo della città di

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Teatro Piccinni

Il teatro comunale Niccolò Piccinni è il più antico teatro della ci

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Замок Мола-ди-Бари

Замок Мола-ди-Бари (итал. Castello Mola di Bari или чаще итал. Cas

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Замок Маркионе

За́мок Маркио́не (italiano. Castello Marchione) находится на ю

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Puglia

La Puglia è una regione dell'Italia meridionale di 4.079.251

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Grotte di Castellana

Le grotte di Castellana sono un complesso di cavità sotterranee di

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Castello svevo (Trani)

Il Castello svevo di Trani fu edificato a nel 1233, sotto il regno di

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Alberobello

Alberobello (in dialetto Iarubèdd) è un comune italiano di 11.040 a

Simili attrazioni turistiche

Vedi tutti Vedi tutti
Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Basilica of Saint Servatius

The Roman catholic Basilica of Saint Servatius is situated in

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro

La basilica di San Pietro in Ciel d'Oro (in coelo aureo) è una chiesa

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Sagrada Familia

La Sagrada Família, nome completo in lingua catalana Temple Expiatori

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Basilica di San Miniato al Monte

La basilica di San Miniato al Monte si trova in uno dei luoghi più

Aggiungi alla lista dei desideri
Sono stato qui
Visitato
Basilica di Sant'Andrea delle Fratte

Sant'Andrea delle Fratte è una chiesa romana.

Vedi tutti i posti simili